Lotta libera e Greco Romana

La lotta stile-libero (detta anche lotta libera) è uno dei due stili di Lotta olimpica. A differenza della lotta greco-romana, nella lotta libera si possono eseguire tecniche di proiezione, atterramento o ribaltamento che prevedano azioni sulle gambe. La lotta stile libero è praticata da atleti di sesso sia maschile che femminile. Il combattimento, della durata di due round da 3 minuti l’uno, intervallati da 30 secondi di pausa, si svolge su un tappeto (chiamato materassina) delimitato da un cerchio rosso (detto zona) che limita l’area dove si svolge il combattimento.

La lotta greco-romana è una disciplina olimpica. A differenza della lotta libera nella lotta greco-romana non si possono eseguire tecniche di atterramento o ribaltamento che prevedano azioni sulle gambe.L’obiettivo principale nella lotta greco-romana consiste, nella lotta in piedi, nel riuscire a portare l’avversario al tappeto, attraverso proiezioni anche di grande ampiezza, con piegamento in avanti, con piegamento all’indietro, con rotazione del tronco; attraverso gli atterramenti con passaggio dietro o schiacciamento, per finire l’azione, se possibile, facendo poggiare entrambe le spalle a terra all’avversario previa immobilizzazione (schienamento). Nella lotta a terra l’obiettivo è uguale, ribaltare e se possibile schienare l’avversario attraverso l’azione di rotolamento, di stacco e proiezione o mediante l’azione sulle braccia e sul collo (mezza nelson ecc…). In caso di schienamento l’incontro viene interrotto e viene assegnata la vittoria. Se invece l’incontro si protrae per tutta la sua durata, che è di circa 5 o 6 minuti intervallato, vince chi ha conquistato più punti.

Orari corso

  • Lunedì 13.00-14.30
  • Giovedì 13.00-14.30